Archivi tag: incentivo una tantum

Un Rettore sotto scacco, disinformato dei fatti

Dopo che 18 senatori hanno votato in maniera contraria a quanto espresso democraticamente dalla maggioranza dell’Ateneo in occasione della consultazione, ecco l’ultimo sconcertante atto che chiude la vicenda dell’una tantum. Il Rettore, introducendo il Senato Accademico di settembre, ha infatti scelto di scagliarsi… contro il Coordinamento UniTo. Il Magnifico si è speso a favore dei 18 senatori e del loro diritto alla riservatezza, affermando che i commenti pubblicati sul blog non rientrerebbero nel legittimo diritto di espressione ma, al contrario, lo violerebbero: tono e contenuti del blog, a suo dire “scandalistico”, avrebbero costituito addirittura forme illegittime e inquinanti del normale dibattito all’interno dell’Ateneo! Le specifiche parole del Rettore le potremo leggere nel verbale, quando sarà on line. Questa è la risposta del Coordinamento.

Un Rettore sotto scacco, disinformato dei fatti

Le severe critiche mosse dal Rettore possono essere lette in due modi. Il primo è quello di un confuso tentativo di non essere sfiduciato – formalmente o informalmente – da una delle due parti dell’Ateneo che corrispondono ad altrettanti, profondamente diversi modi di intendere la partecipazione e l’idea di servizio pubblico all’interno dell’Università. Da un lato, vi è una maggioranza stanca di logiche sotterranee e di un accentramento del potere che incide sulle vite degli individui (si pensi all’una tantum o alla distribuzione dei punti organico) senza che gli individui stessi possano partecipare realmente alle decisioni: una maggioranza che tuttavia, nei fatti, conta assai poco. Forse è per questo che il Rettore ha deciso di schierarsi dall’altra parte: una piccola minoranza che è però maggioranza in Senato e che può imporsi grazie alla stanchezza e al disinteresse di molti colleghi, i quali in fondo non credono che le cose possano cambiare. Continua a leggere

Annunci

Una tantum, ultimo atto

Abbiamo atteso la scadenza per la presentazione della domanda per l’Una Tantum prima di commentare ciò che è accaduto nel nostro Ateneo nelle ultime settimane. Se nei mesi scorsi il Coordinamento Unito ha combattuto una battaglia semplicemente per rendere meno ingiusta l’applicazione di una norma del tutto iniqua, che ha legittimato un’idea del tutto distorta del “merito”, nei giorni appena passati abbiamo assistito all’ultimo atto di una farsa burocratica che potrebbe persino far sorridere se non mettesse in Continua a leggere

Resoconto dell’assemblea del Coordinamento UniTo del 10 settembre 2014

La riunione è stata piuttosto lunga (dalle 13 alle 16 passate) e gli argomenti discussi sono stati molti. Pertanto in questo riassunto verranno ripresi in maniera sintetica i punti dell’ordine del giorno, prestando particolare attenzione ai primi due punti che sono i più urgenti dal punto di vista temporale.

1) La nuova “lettera (quasi) segreta” dei direttori al rettore. Contenuti e conseguenze

Bruno Maida ci racconta che alla fine di luglio alcuni senatori (ufficialmente non si sa chi), in seguito alle vicende dell’approvazione del regolamento per la distribuzione del “premietto” (vedi nota a in fondo), hanno scritto una lettera al Rettore in cui si lamentano di quanto successo in merito e gli chiedono un incontro. Questo incontro è avvenuto alla fine di agosto. Sembra che i firmatari della lettera abbiano rimproverato il Rettore di essere accondiscendente con la “base” (il coordinamento) e gli abbiano chiesto di evitare di interloquire con questa e di discutere le questioni importanti solo in Senato Accademico. Continua a leggere

I direttori dello stato libero di Bananas

Il risultato della consultazione sugli scatti stipendiali è stato netto: la maggioranza dei 1073 votanti (oltre il 55% degli aventi diritto) si è espressa chiaramente contro la proposta “meritocratica” avanzata a maggioranza dalla commissione del Senato Accademico, che ha ricevuto solo 346 voti. La proposta B, ispirata a criteri di equità, ha invece raccolto 630 voti, ovvero il 65.5% dei voti validi. Nonostante la nettezza del risultato, la maggioranza dei senatori accademici ha però pensato bene di ignorarlo in toto e ha approvato la proposta A…

I direttori dello Stato libero di Bananas hanno ricordato a tutti, nella seduta del Senato, che per qualcuno il tempo non passa mai. Anche se in parte non sono le stesse persone, sembrava di vedere i presidi pre-Gelmini, che avevano la consuetudine di comunicare ai Consigli di Facoltà quello che loro, senza contraddittorio, avevano deciso da altre parti. Mai privi di una norma o di un cavillo che legittimi la loro decisione, appaiono proprio per questo ancor più privi di autorevolezza, portatori di un esercizio intimamente arbitrario del mandato che gli è stato dato, perché rigorosamente disinteressati al consenso e alla sua legittimazione. Continua a leggere

La democrazia non è una tantum

Comunque la si pensi, il fatto che il Rettore abbia deciso di sottoporre a consultazione il Regolamento per l’attribuzione dell’incentivo una tantum rappresenta una vittoria di tutti coloro che ritengono che la democrazia in Ateneo non sia una possibilità, ma una condizione essenziale per una reale condivisione dei processi decisionali e per la costruzione di un consenso vero. Continua a leggere

Mozioni dei Consigli sulla proposta A

In questa settimana si è molto discusso dei criteri relativi al ripristino parziale degli scatti di stipendio. Tre Consigli si sono espressi in proposito, tutti con posizioni nettamente contrarie all’approvazione della proposta A: ecco i testi delle mozioni. Continua a leggere

Resoconto della seduta della Commissione Organico a proposito del reintegro parziale degli scatti stipendiali

Nella riunione della Commissione organico del Senato accademico di lunedì 9 giugno erano in discussione tre proposte relative al regolamento per la distribuzione dello scatto premiale a professori e ricercatori: la proposta del prof. Scagliotti, presidente della Commissione Organico; la proposta del prof. Caterina (presidente della commissione ricerca di Ateneo, proposta B); la proposta del Coordinamento UniTo di ricercatori, precari e studenti.

Al termine della discussione, sono state espresse le preferenze sulle tre proposte e hanno ottenuto dodici voti quella di Scagliotti, zero voti quella di Caterina e quattro voti la proposta del Coordinamento; si sono astenuti i rappresentanti del personale tecnico amministrativo e il prof. Perrelli. Continua a leggere