Archivi tag: didattica

Ambiguità, narrazioni tossiche, errori marchiani: l’intervista del Rettore a Repubblica

In questi giorni tiene banco in Università la vicenda dell’abolizione di 40 nuovi posti da ricercatore in favore di un “piano straordinario ordinari”, un paradosso semantico che da solo basterebbe a definire l’assurdità della situazione. La questione è della massima importanza non solo per l’ateneo, ma anche per il territorio nel quale esso è inserito: l’ulteriore diminuzione di personale docente proposta dai vertici avrebbe infatti gravi ripercussioni su una città per la quale gli studenti sono una ricchezza anche economica, perchè comporterà inevitabilmente l’introduzione del numero chiuso in una grande quantità di corsi. Per questo motivo, sarebbe di fondamentale importanza che in merito venissero date ai cittadini informazioni chiare, puntuali e soprattutto vere e verificabili.

Purtroppo, il quotidiano “la Repubblica” ha fatto esattamente la scelta contraria: Continua a leggere

Annunci

Professori straordinari, sì ma solo nei privilegi

Aggiornamento del 14 marzo 2018: dopo la pubblicazione di questo post, ripreso anche da un articolo su La Stampa di Torino, nella riunione di ieri il Senato di UniTo ha preso atto che il regolamento, approvato dal Consiglio di Amministrazione, non si poteva approvare nella formulazione con cui era stato presentato. Le critiche del Coordinamento UniTo sono state ripetute in un clima di evidente imbarazzo mentre il Rettore dichiarava che dovremmo fidarci maggiormente di noi stessi. Come dire: siamo così pubblicamente virtuosi e corretti che è ovvio che sceglieremo sempre i migliori. Evidentemente nessuno gli ha creduto. Il regolamento perciò ritorna a questo punto nelle Commissioni del Senato dove i rappresentati di ricercatori, precari e studenti lavoreranno per modificarlo.

Parliamo del regolamento per chiamare professori straordinari, ovvero professori ordinari finanziati con fondi esterni di privati e fondazioni, assunti per 3 anni rinnovabili per altri 3, recentemente sottoposto dal Consiglio di Amministrazione UniTo all’approvazione nella prossima seduta del Senato Accademico, che si terrà questa settimana.

Nella prima versione, proposta dagli uffici, c’era un ragionevole sistema di verifica della qualificazione dei candidati e l’indicazione dei loro doveri accademici, ma il CdA Continua a leggere

Notizie dalle Commissioni del Senato del 15 dicembre 2015

Qui di seguito un sunto dei punti salienti (quindi non esaustivo) delle sedute delle commissioni istruttorie del Senato Accademico tenutesi il 15-12-2015, a cura dei rappresentanti dei ricercatori nelle commissioni.

Il resoconto completo (a cura dell’Ufficio Supporto al Senato Accademico), con le delibere approvate, sarà disponibile dopo la prossima seduta del Senato Accademico a questo link.

Per eventuali ulteriori approfondimenti è possibile contattare direttamente i rappresentanti.

Continua a leggere

Notizie dalle Commissioni del Senato (2-11-15)

Qui di seguito un sunto dei punti salienti (quindi non esaustivo), scritto su indicazione dei rappresentanti dei ricercatori nelle Commissioni istruttorie del Senato (composizione delle commissioni), delle sedute del 2-11-2015.

Il resoconto completo (a cura dell’Ufficio Supporto al Senato Accademico), con le delibere approvate, sarà disponibile dopo la prossima seduta del Senato Accademico all’indirizzohttp://www.unito.it/ateneo/organizzazione/organi-di-ateneo/senato-accademico/sedute-del-senato-accademico

Per eventuali ulteriori approfondimenti è possibile contattare direttamente i rappresentanti.

 

 

Commissione ricerca del 2/11/2015 Continua a leggere

Resoconto “di parte” della riunione informale del CdA – 1/10/2013

Il giorno dell’insediamento del nuovo Rettore è stata convocata una riunione congiunta del vecchio CdA e dei membri interni del nuovo CdA per un simbolico passaggio di consegne. Il nuovo CdA si insedierà formalmente il 25 ottobre (data della prima riunione) in quanto i membri esterni sono, da Statuto, scelti dal Rettore sentito il Senato Accademico (il prossimo SA sarà il 21 ottobre).

Alla riunione si è comunque disegnato il percorso di lavoro per i prossimi mesi. Il Rettore dovrà definire le Linee strategiche per i prossimi 3 anni e, entro fine anno, dovrà anche essere approvato il Bilancio di previsione. Il tutto complicato dal decreto emanato dal Ministro Carrozza sabato 31 settembre (sic!) e già circolato in lista, in cui si invitano gli atenei a presentare progetti di accorpamento di sedi, riduzione o rimodulazione di corsi di laurea, miglioramento dei servizi agli studenti, internazionalizzazione e sviluppo della ricerca per un budget massimo pari al 2,5% dell’FFO. Continua a leggere

Prontuario per gli affidamenti, ovvero: che cosa è lecito e cosa no nell’attribuzione dei compiti didattici

Il regolamento per l’attribuzione dei carichi didattici, recentemente approvato, definisce chiaramente e alcuni obblighi da tenere in considerazione nelle procedure nell’attribuzione degli incarichi di docenza, ma anche gli spazi di autonomia che ogni dipartimento ha. Per comprendere meglio cosa si può fare e cosa invece non si può fare analizziamo alcuni articoli del suddetto regolamento. Continua a leggere

Vademecum: ovvero la differenza fra AVA, offerta formativa del dipartimento e affidamenti didattici ai singoli docenti. Come non perdersi e garantire trasparenza nelle scelte.

Stiamo per affrontare nei dipartimenti un periodo convulso (che novità!) per quanto riguarda la didattica. Vi sono tre argomenti in gioco, intrecciati ma ben distinti: (1) requisiti di ore (DID) e di docenza (minimi qualitativi, cioè per settori disciplinari) imposti dal ministero per l’accreditamento (AVA), (2) definizione dell’offerta formativa di dipartimento, (3) attribuzione degli insegnamenti ai singoli docenti. Continua a leggere