Comunicato di sostegno ai 33 bibliotecari/e licenziati/e dai ricercatori precari UniTo

Come Coordinamento Precari della ricerca e della docenza UniTO (CPUniTO) esprimiamo tutta la nostra solidarietà e il nostro sostegno ai 33 colleghi e colleghe bibliotecari/e del nostro Ateneo che sono stati/e licenziati/e lo scorso 15 maggio dalla Cooperativa CoopCulture.
Con il loro lavoro nelle biblioteche dell’Università, svolto da anni con serietà e professionalità, i bibliotecari licenziati ci hanno permesso di lavorare al meglio, tenendo in piedi un servizio indispensabile anche se sempre più disastrato da ingenti riduzioni di fondi.
Riteniamo il loro licenziamento senza preavviso un atto gravissimo, contro la loro professionalità, la loro dignità di lavoratori e il buon funzionamento dei servizi bibliotecari del nostro Ateneo.
Al quinto giorno di sciopero consecutivo per rivendicare i propri diritti, vogliamo esprimere loro il nostro sostegno, invitando tutti i precari e le precarie dell’Ateneo a partecipare alle iniziative, ai presidi e alle manifestazioni dei prossimi giorni.
Siamo convinti, inoltre, che la solidarietà orizzontale fra pari sia fondamentale per combattere i problemi del precariato, particolarmente gravi in questo contesto economico, e condividiamo il valore dello sciopero come forma di lotta.
Per questi motivi aderiamo volentieri all’appello per un fondo comune di sostegno al loro sciopero a oltranza e abbiamo deciso di versare loro 500 euro, che sono gran parte della cassa comune del nostro Coordinamento, frutto di attività di autofinanziamento svolte negli anni scorsi in vista di possibili emergenze. Non è una grande cifra, ma siamo convinti che questa sia un’occasione importante sia da un punto di vista simbolico che materiale per usare questo fondo, e invitiamo tutti/e a farsi partecipi di questa iniziativa versando a loro volta un contributo.

Coordinamento Precari UniTo

—————————
Il conto corrente per la solidarietà è
IBAN: IT 02 K 08833 01000 000130110042 intestato a federazione lavoratori
agro-industria-commercio e affini provincia di Torino
NELLA CAUSALE VA SPECIFICATO “SOSTEGNO SCIOPERO BIBLIOTECARI”

Annunci

Messo il tag:, , , ,

One thought on “Comunicato di sostegno ai 33 bibliotecari/e licenziati/e dai ricercatori precari UniTo

  1. […] il dramma della precarietà, mostrano la loro solidarietà in modo tangibile: devolvono 500 euro (prendete esempio!) al fondo cassa di solidarietà per gli scioperanti. Infine, la perseveranza viene premiata: al […]

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: