Primo successo della mobilitazione dei bibliocooperativisti torinesi

Primo successo della mobilitazione dei bibliocooperativisti torinesi. L’agitazione continuerà sino all’ottenimento definitivo di un accordo rispettoso dei diritti dei lavoratori.

Prossimo appuntamento, domani mercoledì 22 alle 14 di fronte alla sede di CoopCulture in Via Sant’Anselmo 6

Al quarto giorno consecutivo di mobilitazione abbiamo ottenuto un grande risultato che è un riconoscimento della nostra attività sindacale per una giusta causa: la difesa dei nostri posti di lavoro nelle Biblioteche universitarie e del servizio che forniamo con professionalità agli studenti, ai ricercatori e ai docenti.

Giovedì la nostra cooperativa, la CoopCulture di Mestre, ci ha comunicato il preavviso di licenziamento collettivo ossia il licenziamento di 33 unità – tutti soci lavoratori e lavoratrici della cooperativa – ignorando incomprensibilmente la proroga del servizio reference che era stata deliberata il 23 di aprile dal CDA dell’Ateneo torinese.

La CoopCulture nelle ultime settimane non aveva ritenuto opportuno convocare i soci lavoratori e lavoratrici, limitandosi tramite l’ufficio di Torino a diffondere voci che prospettavano tale manovra, sostenendo che era per il bene dei bibliocooperativisti.

La Flaica CUB ha subito reagito non appena ricevuto il fax del preavviso di licenziamento, mobilitando per la prima volta la totalità dei soci coinvolti, dichiarando sciopero ad oltranza da venerdì 17 a mercoledì 22 maggio.

Oggi, dopo il corteo, siamo stati ricevuti in Rettorato dalla Commissione Bilancio del Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Torino, al cui ordine del giorno c’era tra l’altro la discussione dello stanziamento per il prossimo appalto (2014-2016) del servizio “esternalizzato” delle biblioteche. Abbiamo avuto la prova della loro sensibilità riguardo al nostro caso, e ottenuto l’appalto di 3 anni che ci dà sicurezza sul nostro futuro lavorativo e di vita.

Nonostante tutte queste buone notizie la nostra cooperativa insiste con i licenziamenti, quindi la nostra lotta prosegue fino a quando non avremo la certezza che tutti e 33 continueremo a svolgere il nostro lavoro tranquillamente.

Non abbiamo mai mollato in questi anni e il nostro successo lo dimostra!

Prossimo appuntamento, domani mercoledì 22 alle 14 di fronte alla sede di CoopCulture in Via Sant’Anselmo 6

Per i Bibliocooperatori Flaica CUB

Andrea Guazzotto
Davide Eugenio Milanesio

Torino, li 21 maggio 2013

Annunci

Messo il tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: