Partecipata assemblea di bibliocooperatori e studenti: domani alle 11 appuntamento al Campus Einaudi

Domani alle 11 appuntamento al Campus Einaudi Lungo Dora Siena 100

Questa mattina, nell’atrio di Palazzo Nuovo, si è svolta una partecipata assemblea dei dipendenti di CoopCulture, destinatari di una procedura di licenziamento collettivo, cui hanno partecipato anche molti studenti, docenti, ricercatori, precari e personale amministrativo.
Oltre alla sofferenza dei lavoratori, sono emerse anche le preoccupazioni di chi, in primo luogo studenti, usufruisce dei servizi bibliotecari. Il timore che, a fronte di un continuo innalzamento delle tasse, i servizi fondamentali a garantire il diritto allo studio vengano meno. La preoccupazione dei colleghi strutturati di fronte alla continua sottovalutazione della centralità dei servizi bibliotecari. I timori di chi non può immaginare di rinunciare ad un fondamentale strumento per la ricerca.
Intorno alle 11,30 si è deciso di recarsi in corteo fin sotto la sede della cooperativa, in via sant’Anselmo.
Malgrado la protesta delle molte persone in strada, i dirigenti torinesi della cooperativa non hanno voluto dare alla delegazione recatasi nei loro uffici le risposte richieste.
In particolare, data la notizia che la cooperativa parrebbe aver accettato di fornire il servizio anche per il periodo giugno-dicembre 2012, si richiedeva che venisse sospesa la procedura di licenziamento collettiva essendo ormai decaduta qualunque motivazione al suo mantenimento.
I dipendenti hanno dunque deciso di riunirsi in assemblea permanente all’interno degli uffici della sede torinese della cooperativa in attesa di risposte dai vertici di Venezia.
Tutte le componenti presenti all’assemblea si sono date appuntamento per domani, quando anche il personale dell’altra cooperativa coinvolta nel medesimo servizio sarà in sciopero, alle ore 11 di fronte al Campus Luigi Einaudi per poi recarsi in rettorato dove nel primo pomeriggio si riunirà la commissione bilancio.
Tale commissione delibererà infatti sul nostro futuro lavorativo in quanto dovrebbe non solo formalizzare la continuazione dell’affidamento del servizio alle due cooperative attualmente impiegate, ma dovrebbe anche stabilire i parametri del capitolato d’appalto 2014.
Diamo dunque appuntamento a tutti alle ore 11 in Lungo Dora Siena, 100 per difendere i diritti dei lavoratori ed i diritti degli utenti delle biblioteche

Per il Bibliocooperatori Flaica CUB
Andrea Guazzotto
Alessandro Salza

Per info 3398563940

Torino, li 20 maggio 2013

Annunci

Messo il tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: