Comunicato assemblea 5 aprile 2013

Il 5 aprile si è riunita l’assemblea del Coordinamento UniTo composto da studenti, ricercatori precari e ricercatori strutturati dell’Ateneo di Torino, per discutere delle imminenti elezioni del Rettore.

La discussione è stata ampia ed articolata, si è  preso atto che nessuno dei quattro candidati possa essere considerato come espressione del Coordinamento e quindi si è deciso di non esprimere una indicazione di voto collettiva, a differenza di quanto è avvenuto per le consultazioni del Consiglio di Amministrazione. 

Sono stati discussi i profili e i programmi dei quattro candidati, raccogliendo i pareri e le informazioni delle persone provenienti dai diversi dipartimenti e aree dell’Ateneo. Si è parlato inoltre di quali siano le caratteristiche auspicabili che un Rettore dovrebbe possedere.

A termine della discussione l’assemblea

–           Rimarca la fondamentale importanza di una ampia partecipazione democratica e invita quindi tutti ad esercitare il diritto di voto;

–          Invita a valutare, nell’esprimere la propria preferenza, l’adeguatezza del candidato/a sulla base dei seguenti aspetti:

  • Le prese di posizione e l’atteggiamento tenuti nel passato
  • La volontà di riconoscere nel Coordinamento UniTo un interlocutore indispensabile per le scelte strategiche sul futuro dell’Ateneo
  • L’indipendenza e l’autorevolezza nei confronti dell’amministrazione centrale
  • La posizione contraria alla logica e alle procedure di valutazione quantitative imposte dal ministero tramite l’ANVUR
  • L’impegno profuso nel contenere l’importo delle tasse studentesche
  • La capacità di essere efficace portavoce dell’Ateneo nella difesa di una Università pubblica, libera e aperta presso le istituzioni locali e nazionali, a partire dal rifiuto dei tagli alla didattica (mascherati da “qualità”) imposti dai recenti decreti ministeriali (AVA)
Annunci

Messo il tag:,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: