ImpUnito

Nella prima seduta del Consiglio di amministrazione, Scagliotti è stato eletto presidente della Commissione Bilancio. Gli facciamo i nostri migliori auguri. Sarebbe stato troppo semplice e naturale eleggere l’unica persona (Silvia Pasqua) che di lavoro fa l’economista, che ha presentato un programma sulla gestione economico-finanziaria dell’Ateneo e che ha esperienza all’interno del Cda, senza contare che Silvia Pasqua ha ottenuto il più elevato consenso nella consultazione (833 voti contro i 615 di Scagliotti). Ma presumiamo che gli altri membri dell’augusto consesso debbano aver pensato che lo sguardo di un oncologo polmonare sul bilancio sia più attento e originale. L’aspetto veramente straordinario è però scoprire le virtù medianiche dei membri del Cda, dato che l’hanno votato senza che si sia presentato al consiglio (e in particolar modo ai membri esterni) e senza aver esplicitato alcuna linea programmatica (le linee di Silvia Pasqua, medianicamente meno dotata, sono invece a verbale e per comodità scaricabili qui: Candidatura Comm BILANCIOCandidatura Comm PERSONALE). È anche possibile che in Scagliotti sia tale l’intensità del suo volere e delle sue decisioni, che, come si dice, glielo si legge in fronte. Continua a leggere

Annunci

Manituana non deve chiudere, Manituana è di tutti

L’Ateneo ha posticipato al 5 settembre la chiusura di Manituana per iniziare lavori di ristrutturazione il cui obiettivo è realizzare in quei locali una sala studio (http://www.manituana.org/2017/07/14/verrano-al-contrattacco-con-elmo-ed-armi-nuove-manituana-non-si-tocca/). Poche settimane non cambiano niente ma consentono perlomeno di pensare a iniziative di sostegno a uno spazio di libertà e di cultura che non deve chiudere. Continua a leggere

Il verbale spiegato a mio figlio

– Cosa stai leggendo?

– Un verbale.

– Cos’è un verbale?

– Quando delle persone si riuniscono e discutono, e magari prendono delle decisioni, si scrive quello che si sono dette. Come dice il termine stesso, il verbale contiene le parole di quelli che hanno discusso.

– Proprio tutte le parole?

– No, altrimenti sarebbe una trascrizione. È una sintesi dei discorsi che sono stati fatti.

– Ho capito, ma chi lo decide? Continua a leggere

Cronaca di un verbale annunciato

di Alessandro Barge

Martedì 4 luglio

Finalmente vengono pubblicati i verbali del tormentato Comitato di Selezione (vedi [1], [2], [3] e [4]) per  i candidati al Consiglio di Amministrazione. Li leggo e rimango senza parole. Non sono un giurista, sono solo un portatore di buon senso, e le cose non tornano.

Tra le molte stranezze, la prima è forse la più divertente. Tutta la riunione del 14 giugno, della durata di 3 ore, viene semplicemente riassunta con otto parole “Il Comitato inizia un esame preliminare delle candidature”. Cosa si siano detti i membri, su cosa siano stati d’accordo oppure no, su quali decisioni abbiano preso non è dato sapere. Continua a leggere

Consultazioni per il CdA: da rimandare a settembre!

Ad un solo giorno dalla consultazione che dovrebbe raccogliere il parere dell’Ateneo sui candidati al Consiglio di Amministrazione la situazione continua a peggiorare. Dopo il post in cui il nostro Coordinamento si è espresso sulle candidature, non solo fortemente discutibili ma anche presentate ben più tardi dei quindici giorni previsti dal regolamento, anche l’FLC-CGIL ha preso la parola per denunciare l’inappropriatezza della rosa decisa – sembra di capire – colpi di maggioranza dal Comitato di Selezione, e ha indetto per oggi un presidio di protesta in Rettorato chiedendo la sospensione della consultazione. Inoltre la pubblicazione del verbale dei lavori di selezione, richiesta a gran voce per capire in che modo si sia potuti arrivare a scelte tanto discutibili, non è ancora avvenuta nonostante siano ormai trascorsi oltre dieci giorni dalla fine dei lavori. Infine, a tutto ciò si è aggiunta, giusto ieri, una ulteriore notizia che assesta un altro colpo alla credibilità degli organi di governo di UniTo. Continua a leggere

Più che trasparente: invisibile!

di Alessandro Barge

Sono trascorsi 11 giorni dalla fine dei lavori del Comitato di selezione per i candidati al Consiglio di amministrazione; domani e dopodomani si voterà. Sono trascorsi 11 giorni e non so ancora la ragione della mia esclusione dalla rosa dei candidati. Eppure, prima ancora di mettere in discussione la legittimità o meno di tale esclusione, io ho il diritto di conoscerne le motivazioni. Dovrebbero essere indicate con precisione nel verbale del Comitato. Ma di questo verbale non c’è traccia. Continua a leggere

Il conflitto di interessi spiegato a mio figlio

di Bruno Maida

– Vedi, quando una persona ha delle responsabilità, cioè ha il potere di prendere delle decisioni, beh queste decisioni non devono riguardare i suoi interessi personali o professionali, perché viene meno quella che si chiama imparzialità.

– E cioè?

– Insomma, pensa se io fossi il tuo insegnante e ti dessi un voto, buono o cattivo. Avrei la serenità e l’equilibrio necessari, cioè sarei giusto nel darti quel voto? Sarei obiettivo e quindi imparziale?

– D’accordo, ma se tu sei il mio insegnante hai il diritto di farlo.

– È proprio questo che non dovrebbe mai avvenire. Che qualcuno si trovi in questa posizione.

– E se succede? Continua a leggere